fbpx
 im Prodotti di stagione

PROPRIETÀ E CARATTERISTICHE DELLE CLEMENTINE

La clementina (Citrus x clementina) è un agrume, appartenente al gruppo degli ibridi fra mandarini e arance.

Sono ricche di vitamine C e A, betacarotene, vitamine del gruppo B, fibre, acido folico e vari minerali tra cui il potassio ed il magnesio; per questo motivo rinforzano le nostre difese immunitarie e contrastano la stanchezza donandoci energia.

Inoltre, essendo ricche di acqua, per circa 85% del loro peso, contribuiscono a mantenere l’idratazione dell’organismo in una stagione in cui, solitamente, siamo meno propensi a bere durante la giornata.

Grazie alle dimensioni ridotte, è un frutto ideale per lo snack di metà mattina o come spuntino pomeridiano, oltretutto sono anche senza semi.

Le differenze principali con il mandarino sono da ricercarsi nel colore della polpa, decisamente più aranciato. Inoltre non è mai appiattito come i mandarini, ma sempre ben rotondo.

Come il mandarino, si sbuccia e si divide in spicchi con facilità. Il gusto invece è più simile all’arancia, con un perfetto equilibrio tra l’agro e il dolce.

Per comprendere  inoltre se la clementina è fresca ecco alcune dritte:

  • più lungo sarà il periodo in cui questo frutto è stato separato dall’albero più avrà perso succo e quindi peso.
  • se ha perso succo, la buccia risulterà meno aderente alla polpa.
  • controllate il punto in cui il frutto era attaccato all’albero, questo dovrebbe essere bianco e ancora morbido; se questa zona comincia ad essere molto secca e di colore marrone allora la clementina non è più fresca!
  • se ha ancora foglie e picciolo, le foglie verdi e rigogliose indicano che il prodotto è particolarmente fresco., mentre se dovessero sbriciolarsi al solo contatto con le dita, questo vuole dire che il frutto ha superato la data di scadenza.

STORIA DELLE CLEMENTINE

Il mandarancio più vecchio è certamente l’unshiu, ottenuto in Giappone più di quattro secoli fa, ma generalmente ritenuto ancora una varietà di mandarino.
In Italia, il mandarancio che ha conquistato i mercati negli ultimi decenni, è stata senz’altro la clementina, coltivata sin dagli anni ’30. Ormai la maggior parte degli esperti la annovera come specie, le sue caratteristiche sono risultate infatti tanto stabili nel tempo che non si può reputarla solo una varietà.
Secondo alcune fonti, l’origine della clementina sarebbe accidentale, e il primo frutto fu scoperto da Fra Clément Rodier (da cui avrebbe anche preso il nome) nel giardino del suo orfanotrofio a Misserghin, Algeria. Attualmente viene prodotta in quantitativi considerevoli, essendo l’agrume più richiesto sul mercato dopo l’arancia.

CURIOSITÀ SULLE CLEMENTINE

Le clementine sono una varietà di mandaranci (citrus clementina) ma sulla classificazione ci sono scuole di pensiero diverse. Per alcuni clementina e mandarancio sono sinonimi, per altri si differenziano in quanto il mandarancio è nato dall’incrocio del mandarino con l’arancio dolce, mentre la Clementina deriva dell’incrocio tra mandarino e arancio amaro.

SCHEDA TECNICA

Periodo

Novembre – Febbraio

Provenienza

Italia

Calorie x 100g

47

Da consumare

fresche

Recent Posts
Contattaci

Inviaci una mail, ti risponderemo al più presto.

carrello captcha txt