fbpx
 im Cibo news

Il gonfiore addominale è un disturbo molto diffuso, soprattutto tra le donne tra i 20 ai 40 anni, le quali spesso soffrono con frequenza anche di digestione lenta, crampi e tensioni addominali, aria nella pancia e sensazione di pesantezza.
Ormai si sa che per mantenersi in forma bisogna seguire un’alimentazione sana e variegata, abbinata ad attività fisica; spesso però tutto ciò non porta in automatico a sgonfiare la pancia.

LE CAUSE

Le cause della pancia gonfia possono essere molte, fra cui:
cibo non digerito, che permane nel tratto digerente per periodi più lunghi del solito
– alcune sostanze identificate in specifici alimenti come i legumi oppure alcuni frutti tra cui mele, pere, albicocche, pesche, avocado, anguria, fichi e datteri
ritenzione idrica
– eccessiva assunzione di sodio
– assunzione di glutine e/o lattosio se presentiamo un’intolleranza alimentare.

CIBI DA EVITARE

Per chi ne soffre o per chi vuole semplicemente prevenire, bisogna prediligere alimenti che non favoriscano la fermentazione intestinale e che aiutino a eliminare scorie e tossine.
Sono quindi sconsigliati broccoli, cavolfiori, prugne e banane, che spesso producono gas intestinali.

FRUTTA E VERDURA CHE SGONFIA LA PANCIA

Uno dei più noti cibi che sgonfiano la pancia è sicuramente il finocchio: favorisce la digestione e riduce i gonfiori addominali .
A garantirgli le sue caratteristiche sono i 3 componenti principali dei suoi semi, ossia l’anetolo, il fencone e l’estragolo, che presentano un’azione antispastica e antinfiammatoria determinando il rilassamento dei muscoli intestinali e consentendo la fuoriuscita di gas intrappolato.
Per beneficiare degli effetti del finocchio è bene, dopo i pasti, oppure quando si accusa un po’ di gonfiore, masticare mezzo cucchiaino di semi di finocchio; in alternativa è possibile preparare un semplice infuso da consumare all’occorrenza: aggiungere un cucchiaino di semi di finocchio a una tazza di acqua calda, lasciare in infusione per cinque minuti, tirare fuori i semi e sorseggiare.

Oltre al finocchio troviamo anche altra verdura e frutta che aiutano a sgonfiare la pancia:

  • il carciofo vanta proprietà digestive e diuretiche grazie alla presenza della cinarina, sostanza capace di aumentare il flusso biliare, favorire la diuresi e depurare il fegato. Inoltre, essendo particolarmente ricco di fibre, il suo consumo riduce la costipazione e i relativi sintomi correlati come il gonfiore.
  • lo zenzero, con le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, è uno dei migliori alleati naturali contro qualsiasi problema gastrointestinale, inclusi gonfiore e meteorismo. Grazie alla presenza di un particolare enzima digestivo, la zingibaina, il consumo di questa spezia stimola saliva, bile e succhi gastrici nel supportare la digestione. Il modo migliore per usufruire dello zenzero è preparare una tisana ottenuta dalla sua radice fresca.
  • il lampone, composto prevalentemente da acqua, fibre e molecole ad azione antiossidante,  è un alimento utile per chi soffre di pancia gonfia grazie alla presenza della reosmina, un chetone che  sembrerebbe capace di prevenire l’accumulo di grasso grazie a un’azione lipolitica.
  • l’asparago, il diuretico per eccellenza, la cui proprietà drenante è garantita dall’azione di un aminoacido, l’asparagina. Inoltre, essendo anche ricco di inulina, una fibra prebiotica che sostiene la crescita di batteri “buoni” nel nostro organismo, il suo consumo favorisce un sano equilibrio del sistema digestivo, utile per prevenire e/o ridurre la formazione di gas.

Potete trovare questa frutta e verdura nei nostri punti vendita.

Recent Posts
Contattaci

Inviaci una mail, ti risponderemo al più presto.

carrello captcha txt